Bonsai melograno

Bonsai melograno : Simbolo della fertilità e dell’abbondanza, il bonsai melograno è una pianta bellissima, la cui fioritura inizia a tarda primavera e finisce in autunno, ma di facile coltivazione anche per chi non è un esperto del settore.

Come creare un bonsai di melograno

Per creare un bonsai melograno si può procedere con la semina oppure per talea (guida), ovvero partendo dal frammento di un’altra pianta. Il prelievo deve avvenire preferibilmente da parti del melograno germogliate entro l’anno precedente e il rametto deve essere immerso nell’acqua dal lato della punta. Poi andrà trapiantato nel terriccio premendo leggermente la terra intorno alla base.

Quando Annaffiare

L’annaffiatura si effettua irrigando il terriccio abbondantemente quando è asciutto. Durante la fioritura non bisogna però esagerare con le annaffiature: infatti, un eccesso d’acqua farebbe cadere i fiori e ridurrebbe la produzione di frutti.

Come e quando Potare

La potatura di formazione si effettua da novembre a marzo, ovvero durante il periodo di riposo vegetativo invernale, quando il bonsai è senza foglie. I tagli più grossi di 2-3 mm vanno medicati con il mastice o la pasta cicatrizzante, mentre i rametti più piccoli non hanno bisogno di particolari accorgimenti.

Quando fare il Rinvaso

Poiché il bonsai melograno ha una crescita particolarmente vigorosa potrebbe essere necessario rinvasarlo tutti gli anni. Prima di farlo, occorre far asciugare bene il terreno e sfilare la pianta dal vaso, poi, se le radici sono abbastanza sviluppate da non far vedere il terreno, si procede al rinvaso, altrimenti, si ripone il bonsai nel contenitore e si rimanda all’anno successivo. Il periodo migliore per il rinvaso va da novembre a marzo.

Come curare il bonsai melograno

Il bonsai melograno è soggetto all’infestazione dei più comuni parassiti animali, come Afidi, Ragno Rosso e Cocciniglia. Per difendere la pianta con efficacia si possono effettuare trattamenti preventivi a cadenza quindicinale, con acaricida-anticocciniglia.

Prezzo

Il prezzo si aggira attorno alle 30-35 euro per un bonsai mandarino di altezza di circa 20 cm, ma varia e anche di molto a seconda dell’età, delle caratteristiche e della provenienza.

[amazon_link asins=’B01M0UMIQK,B01M3UW2O7′ template=’ProductCarousel’ store=’createwebsite-21′ marketplace=’IT’ link_id=’71db3c11-a37a-11e7-a74b-0df6b76d6589′]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!