Home / Giardinaggio : Strumenti ed articoli per il giardinaggio / Bulbi di tulipano: i segreti per una fioritura ottimale

Bulbi di tulipano: i segreti per una fioritura ottimale

Lunga vita ai tulipani! Con i loro colori vivaci annunciano l’arrivo della primavera insieme agli incantevoli narcisi. Tra tutte le specie floreali sono facilmente riconoscibili per via della loro caratteristica corolla a forma di turbante composta da tre petali e tre sepali, per lo stelo sottile privo di spine, per le foglie ampie e di un verde molto intenso dalle sfumature bluastre e per il loro profumo dolciastro.

Ma ciò che contraddistingue maggiormente i tulipani è la loro varietà di colori: dal rosa pesca, al violetto, al rosso intenso, passando per infinite sfumature e screziature dei petali.

Nulla mette più allegria di una variopinta distesa di tulipani come se ne trovano in Olanda, Paese simbolo di questa varietà floreale.

Malgrado la distanza che ci separa dai Paesi  Bassi, anche noi possiamo ricreare un po’ dell’atmosfera di questi luoghi nel piccolo del nostro giardino o terrazzo  attraverso i bulbi di tulipano. Nelle prossime righe vedremo come  piantare, conservare e prendersi cura dei bulbi di tulipano per poterli far fiorire direttamente nei vasi del nostro giardino. E per chi volesse ottenere informazioni ancora più dettagliate consigliamo la lettura dell’articolo https://www.florablom.com/it/bulbi-da-fiore/bulbi-di-tulipano/.

bulbi di tulipano

Bulbi di tulipano: come piantarli

I tulipani non sono fiori particolarmente delicati e che necessitano di tantissime  cure e si prestano ad essere coltivati sia direttamente nel terreno che in vaso. Sebbene tutti appartenenti alla specie delle Liliacee, esistono moltissime varietà diverse di tulipani che si differenziano l’una dall’altra per  forma, colore dei petali e lunghezza dello stelo.

Questo, in particolare, può variare da 10 a ben 75 cm nella varietà di tulipani giganti ed è una caratteristica che va tenuta in considerazione per stabilire a che profondità interrare il bulbo. Di norma, per garantire un corretto sviluppo del fiore, non si dovrebbero interrare i bulbi di tulipano a profondità inferiori dei 10 cm. Per le varietà a stelo lungo la profondità di interramento ideale può arrivare anche a 20 cm, per  far si che il fiore resti ben ancorato al terreno.

Un altro aspetto da tenere in considerazione è la distanza tra un bulbo e l’altro; anche questo parametro varia a seconda delle dimensioni che il fiore raggiungerà da adulto.

Generalmente  la distanza tra i bulbi non dovrà essere inferiore ai 10 cm e non occorre che superi  i 25 cm; pertanto , se si decide di piantarli in vaso, conviene piantare un singolo bulbo per vaso oppure  utilizzare dei vasi abbastanza lunghi da contenerne più di uno. Per quanto riguarda il terreno, occorre che sia ben drenato e possibilmente sabbioso e può essere arricchito con concime organico e fertilizzante.

Bulbi di tulipano: quando piantarli

Come accennato in precedenza, il periodo di massima fioritura dei tulipani è la primavera, pertanto è opportuno piantare i bulbi di tulipano durante la stagione autunnale o al massimo in inverno, sebbene alcune varietà ibride, in condizioni climatiche non troppo rigide, possono iniziare a fiorire anche in inverno inoltrato.

Il tulipano si presta bene ad essere coltivato all’esterno soprattutto nelle regioni dai climi temperati, ma non sopporta molto il vento. Se si decide di interrare i bulbi di tulipano direttamente nel terreno conviene quindi accertarsi che il sito della messa a dimora goda della giusta esposizione solare, ma che, al contempo, sia riparata dal vento.

A fioritura ultimata, non occorre potare la pianta, ma aspettare che le foglie secchino completamente e, successivamente, rimuoverle delicatamente e aspettare la primavera successiva per la nuova fioritura.

Bulbi di tulipano: come conservarli dopo la fioritura.

In generale le bulbose vengono dette perenni  perché, se conservate e curate adeguatamente, possono fiorire per diverse stagioni.

I bulbi di tulipano, ad esempio, possono fiorire per tre anni consecutivi. Per ottenere il massimo della resa bisogna evitare che restino a marcire nel terreno .

Conviene quindi  aspettare l’arrivo del primo freddo per dissotterrarli , sradicarli, conservarli per ripiantarli in un luogo ben riparato e più indicato per la messa a dimora. Per conservare al meglio i bulbi di tulipano tra una fioritura e l’altra occorre ripulirli da tutto il terreno, riporli in un sacchetto di carta e farli riposare  in un ambiente ben areato al riparo da luce e umidità .

Bulbi di tulipano: i segreti per una fioritura ottimale
5 (100%) 1 vote

Guarda Anche

giardinaggio

Fare giardinaggio aiuta a migliorare l’umore

Che il giardinaggio faccia bene all’umore era risaputo da tempo. Ciò che invece a molti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *