Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Ciao a tutti.
Le foto che ora si succederanno trattano del recupero e valorizzazione di Juniperus Itoigawa, acquistato in un vivaio specializzato nel 2007, che ha subito in due anni una trasformazione estetica effettuata applicando le nozioni agronomiche e tecniche che fanno parte del mio attuale bagaglio di conoscenze.


Questa è la pianta dopo la prima impostazione (2007) e le cure di coltivazione di due anni;

juniperus itoigawa

juniperus itoigawa

juniperus itoigawa

juniperus itoigawa

Questo il dettaglio della cicatrizzazione dello shari, operato subito dopo l'acquisto in funzione alla prima forma classica in cui impostare la pianta, a 2 anni dalla prima incisione

juniperus itoigawa

Le immagini ora mostrano la pianta dopo la lavorazione dello shari con le sgorbie, la sabbiatura fatta con il fuoco e la protezione effettuata con il solfuro di calcio

juniperus itoigawa

ancora lo shari

juniperus itoigawa

E ora l’impostazione; cambia completamente l’inclinazione della pianta, la posiziono in prostrato/semicascata

juniperus itoigawa

Con questa nuova posizione della pianta intendo enfatizzare maggiormente le curve del tronco, l’andamento dello shari aumentando così la sua percezione di vetusta’ e la drammaticita’ dell’insieme
A questo punto opero sulla chioma per dare forma a un soggetto che idealizza un ginepro aggrappato ad una scogliera in balia degli eventi atmosferici e figlio della propria specie.
L'impostazione finale:

juniperus itoigawa

Oggi a cinque mesi dall'impostazione la pianta sta recuperando lo stress in un nuovo contenitore anche se non il definitivo.
Buon Bonsai, Marco Tarozzo